16 Aprile 2014

Documenti on line - Sicurezza cantieri

utenti online 60
Catalogo

Accessori
Banche dati
Documenti on line
Formazione
Illuminazione
Manuali
Opuscoli formativi
Riviste
Sistemi di sicurezza
Software
Professione Sicurezza:
per i professionisti della sicurezza sul lavoro

Modello di documento: KIT PER CONTROLLO APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

Marca: Polistudio

Prezzo:   80,00 (+ 21 % di IVA)


aggiungi al carrello

Revisione novembre 2011

L'art. 71 del D.lgs. 81/08 stabilisce diversi compiti a carico del datore di lavoro per la gestione delle attrezzature da lavoro, tra cui gli apparecchi di sollevamento; in particolare si prevede il controllo degli apparecchi (iniziale, periodico, straordinario), e la verifica degli stessi da parte di Organi pubblici (INAIL – ex ISPESL / ALS / ARPA).
Sussiste inoltre l’obbligo di effettuare manutenzione periodica secondo quanto previsto dal costruttore.

Cosa cambierà con la nuova normativa?
Il nuovo Decreto 11/04/2011 – spiega Luca Rostellato, Tecnico di Polistudio – allargherà la competenza per le verifiche periodiche degli apparecchi di sollevamento dagli attuali Organi di Controllo (INAIL – ex ISPESL / ALS / ARPA) ad altri soggetti pubblici o privati abilitati dal Ministero. Il Decreto infatti disciplina le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11 del D.Lgs. 81/08 e relativo Allegato VII, nonché i criteri per l’abilitazione dei soggetti pubblici e privati. L’entrata in vigore del Decreto 11/04/2011, a seguito di proroga, è stata posticipata al 24 gennaio 2012. Detto Decreto sarà un'opportunità per i Datori di lavoro che hanno le attrezzature riportate nell’allegato VII del D.Lgs. 81/08, di fare verificare i propri apparecchi anche da soggetti pubblici o privati abilitati dal Ministero, qualora l’attuale Organo di controllo non riesca ad intervenire secondo i tempi indicati nel D.Lgs. 81/08.

Quali sono i vantaggi del “kit per il controllo degli apparecchi di sollevamento” realizzato da Polistudio?
Come premesso, il Datore di lavoro ha l’obbligo di sottoporre le attrezzature oltre che a verifica periodica da parte degli Organi di cui sopra, anche ad interventi di controllo periodici (si vedano anche le specifiche norme tecniche es. UNI 9927-1); il kit in tal senso permette di fare chiarezza in merito agli adempimenti cui è soggetto il datore di lavoro, prevedendo una linea guida che descrive in maniera dettaglia detti obblighi e fornisce strumenti pratici per effettuare dei check up di controllo iniziale, delle check list di controllo periodico e dei verbali tipo dove riportare gli esiti ed evidenze dei controlli. La linea guida è uno strumento utile oltre che al datore di lavoro, anche ad altre figure quali il consulente, il responsabile manutenzione, l’RSPP, il tecnico esperto addetto ai controlli, etc, in merito agli adempimenti necessari per questa tipologia di apparecchi.

Nel dettaglio il kit si compone di:
• Linea guida gestione apparecchi sollevamento
• Check up apparecchi sollevamento
Strumento utile per effettuare un primo intervento di controllo e predisporre l’attività successiva
• Check list gru a tipo fisso (gru a ponte, a bandiera, a cavalletto, a struttura limitata)
• Check list gru trasferibile (a torre, a cavalletto per l’edilizia)
• Check list gru mobile (autogru, gru per autocarro)
• Check list carrello semovente a braccio telescopico (braccio fisso, braccio girevole)

Strumenti utili per avere una sequenza di passaggi da seguire, sviluppare ed analizzare presso l’apparecchio e per riportare le evidenze di quanto riscontrato; le check list sono composte dai seguenti capitoli:
identificazione apparecchio, condizioni generali apparecchio, esame elementi principali, prove funzionamento dispositivi di sicurezza. Ogni capitolo comprende una tabella impostata con un elenco di elementi da verificare ed a fianco un eventuale suggerimento sulla verifica da eseguire.
• Verbale tipo descrittivo
• Verbale tipo schematico
Strumenti utili per avere un paio di schemi di verbale tipo, da utilizzare per riportare le evidenze di quanto rilevato. Oltre ai due verbali tipologici, è possibile utilizzare lo strumento "check list", anche direttamente come verbale, eventualmente con alcune modifiche nelle premesse, indicando tra le note le eventuali prescrizioni rilevate.

>> GUARDA LA DEMO



A seguito dell'acquisto, una volta verificato il pagamento, i documenti sopra elencati vi saranno inviati all'indirizzo di posta elettronica indicato.

Aggiornato al 21/10/2009

Prodotti correlati

Modello di documento: VALUTAZIONE DEI RISCHI DERIVANTI DALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI
Modello di documento: VALUTAZIONE DELL'ESPOSIZIONE PERSONALE ALLE VIBRAZIONI
Modello di documento: KIT DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (S.P.P.)
In evidenza
banner
HOT SicurShop

© 2012 Sicurweb Srl - PI e CF 02076891205